Decreto Minniti-Orlando è cedimento culturale alla destra

Le forze democratiche e il centro sinistra hanno il dovere di dire la verità e non inseguire la destra sul suo terreno, assecondando un’irresponsabile criminalizzazione dei poveri e degli stranieri. Il decreto rappresenta un cedimento alla cultura della destra senza riuscire a risolvere i problemi. Non solo rischia di costruire una giustizia etnica riservata ai richiedenti asilo ma con la riproposizione dei CIE sotto altro nome alimenta l'illusione che la soluzione al problema possa essere trovata aggirando il nodo dell'integrazione. Domani davanti a Montecitorio ci sarà un'importante manifestazione delle associazioni contrarie al decreto Minniti-Orlando, una protesta giusta e da ascoltare.

Il bisogno di sicurezza espresso da tanti cittadini è soprattutto un bisogno di protezione sociale. Dobbiamo occuparci degli italiani senza lavoro, dei nostri figli disoccupati, di chi non ce la fa con le proprie forze e si sente abbandonato dallo Stato. E' necessaria una corposa azione sul fronte della nostra questione sociale. Senza una politica di forti investimenti pubblici, senza una massiccia creazione di nuovi lavori, una misura universale contro la povertà, l’aumento delle pensioni minime e misure specifiche contro la disoccupazione giovanile e di lungo periodo, non saremo in grado di promuovere una vera integrazione.